Kikko Galbiati conserva la leadership in campionato dopo il podio a Zandvoort

Kikko Galbiati si presenta da leader in Olanda dopo la doppietta di Misano
12 Luglio 2019
Kikko Galbiati atteso alla sfida di SPA nel Lamborghini Super Trofeo
25 Luglio 2019

Kikko Galbiati conserva la leadership in campionato dopo il podio a Zandvoort

Il giovane pilota del team Imperiale Racing conquista il secondo posto in gara-1 in coppia con Vito Postiglione, mentre un testacoda su asfalto umido gli impedisce di andare oltre la sesta piazza nella seconda manche.

Zandvoort (Olanda) – Esame superato per Kikko Galbiati in quel di Zandvoort, sede del terzo appuntamento stagionale del Lamborghini Super Trofeo. Il giovane pilota bresciano si è infatti reso protagonista di un week-end disputato costantemente ad alti livelli, nonostante il difficile tracciato olandese fosse per lui del tutto sconosciuto. Il bottino della trasferta parla di un secondo posto assoluto ottenuto al termine di gara-1, mentre la seconda manche ha portato un sesto posto finale nella categoria Pro scaturito da un testacoda su asfalto umido.

Il bilancio è comunque da ritenersi positivo, visto che al giro di boa del campionato l’equipaggio del team Imperiale Racing formato da Galbiati e da Vito Postiglione continua ad occupare la vetta della graduatoria con 72 punti, frutto anche degli eccellenti risultati maturati nell’appuntamento inaugurale a Silverstone e soprattutto nel round casalingo di Misano, dove il duo aveva conquistato una straordinaria doppietta.

Il week-end disputatosi sul circuito olandese si è aperto con un Galbiati sin da subito in grande sintonia con la propria Huracàn, capace di adattarsi rapidamente ad una pista ricca di insidie che dal prossimo anno tornerà ad ospitare anche il Mondiale di Formula 1: dopo aver ottenuto il miglior riscontro cronometrico nella seconda sessione di prove libere disputatasi sotto l’acqua, Kikko ha ottenuto un eccellente secondo tempo in qualifica con il crono di 1:39.080, che gli ha consentito di scattare dalla prima fila in gara-1.

Dopo un’ottima partenza ed aver mantenuto un passo competitivo nel corso del primo stint, Galbiati è stato richiamato ai box per il cambio pilota, cedendo l’abitacolo della vettura al compagno Postiglione. Quest’ultimo dopo la sosta si è ritrovato in pista al terzo posto, rendendosi autore di un ottimo recupero nel finale che però gli ha impedito di conquistare il successo sotto la bandiera a scacchi per pochi decimi.

Nella seconda prova è stato proprio il pilota potentino ad effettuare il primo stint di gara, dopo aver ottenuto la migliore prestazione in qualifica ed essere scattato dalla pole position. Postiglione ha mantenuto il comando delle operazioni per tutta la prima parte della manche, sino a quando un improvviso acquazzone non lo ha costretto a cedere il passo a Middleton prima di effettuare la sosta ai box. Una volta montate le gomme rain, Galbiati è rientrato in pista in quarta posizione, prima dell’ingresso della Safety Car resosi necessario per un incidente; nel frattempo la pioggia ha cessato di cadere, con il pilota del team Imperiale Racing che si è ritrovato ben presto alle prese con un asfalto che è andato rapidamente asciugandosi, pur dovendo mantenere gli pneumatici da bagnato. Una situazione assai scomoda che ha visto le gomme andare a degradarsi rapidamente, al punto che Kikko è finito in testacoda nella ghiaia quando occupava la terza posizione. Una volta rimesso in pista, per lui è stato impossibile andare oltre la sesta posizione nella categoria PRO sotto alla bandiera a scacchi: un risultato che comunque gli ha consentito di incamerare punti preziosi per mantenere la vetta della classifica.

Kikko Galbiati: “Complessivamente posso ritenermi soddisfatto di come è andato il week-end. Per me si trattava di una pista completamente nuova, ma nonostante ciò sono riuscito a trovare sin da subito un buon feeling ottenendo la prima fila in qualifica. La prima gara è stata molto buona: sono riuscito a mantenermi nella scia del leader e a cedere la macchina a Vito in ottima posizione, permettendo al team di conquistare un bel secondo posto che, magari con un paio di giri in più, sarebbe potuto anche diventare il primo. Nella seconda manche la pioggia ha un po’ scompigliato le carte in tavola: durante la sosta abbiamo montato le gomme rain, ma purtroppo poco dopo ha smesso di piovere ed in poche tornate mi sono ritrovato con una vettura pressoché inguidabile. Da qui è arrivato il testacoda che comunque per fortuna non ha compromesso la nostra leadership nel campionato. In ogni caso ripartiamo dall’Olanda con molta fiducia, consapevoli di avere un grande potenziale e pronti per affrontare le prossime sfide!”.

Kikko Galbiati tornerà in pista nel prossimo appuntamento del Super Trofeo Lamborghini, in programma tra due settimane sul mitico circuito belga di Spa Francorchamps. Per ulteriori informazioni è possibile seguire i canali Social (Facebook e Instagram) di Kikko Galbiati, mentre è disponibile anche il sito web www.kikkogalbiati.it.

Ufficio stampa Kikko Galbiati – K32 Racing